ECM, gli obblighi e le opportunità. Il punto della situazione

postato in: Istituzionale | 0

Il Direttivo del Gruppo Campano ORL è stato sempre sensibile alla esigenza formativa dettata dalla leggi e regolamenti in vigore tanto che durante l’anno sono stati proposti eventi formativi ECM gratuiti ai nostri associati con finalità prima di tutto scientifiche e formative ma anche per favorire il raggiungimento del numero di crediti previsti dalle norme.
Inoltre, nell’applicazione della legge cosiddetta “Gelli” sulla Responsabilità Professionale medica assume un ruolo di primaria importanza anche essere in regola con l’obbligo formativo del programma di Educazione Continua in Medicina (ECM), requisito sempre più vincolante per gli operatori sanitari e anche un parametro di riferimento per le compagnie di assicurazione.
Leggiamo con piacere il punto della situazione redatto con chiarezza ed in modo esaustivo dall’amico Luigi Sodano, Socio Fondatore Gruppo Campano ORL e Consigliere Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli.

Domenico Di Maria


Cari colleghi, cari amici,

in occasione del Convegno organizzato il 7 luglio 2017 dal Gruppo Campano ORL a Pompei sulle novità nel campo delle protesizzazioni, si è ricordato che la Regione Campania ha richiesto, per l’inserimento nei nuovi elenchi dei medici specialisti prescrittori, la certificazione di assolvimento all’obbligo formativo previsto per il triennio 2014/2016.

Non voglio adesso ulteriormente approfondire i numerosi casi in tutta Italia in cui è stata fatta analoga richiesta e delle conseguenze che pure vi sono state, ma far presente che numerosi colleghi di tutte le branche specialistiche hanno sottovalutato questo aspetto della professione, dimenticandosi che anche il Codice Deontologico Medico prevede che l’aggiornamento e la formazione continua siano perseguiti dal medico.

Il triennio 2014/2016 si è ovviamente concluso e appunto numerosi colleghi non hanno raggiunto i limiti previsti pari a 150 crediti ECM, ma va detto che la Commissione Nazionale per la Formazione Continua, probabilmente conscia della situazione, ha previsto di permettere a tutti i professionisti sanitari di raggiungere il limite dei crediti formativi del triennio passato con una deroga al 31 dicembre 2017.

Ciò vale nella misura massima del 50% dell’obbligo totale e, va precisato, non sono crediti computabili per il triennio 2017/2019.

A tale proposito va ricordato che anche per il prossimo triennio 2017/2019 vale sempre il limite dei 150 crediti che però è ridotto a 120 per coloro che nel triennio 2014/2016 hanno acquisito tra i 121 ed i 150 ed oltre dei crediti previsti, a 135 per coloro che invece hanno acquisito crediti tra 80 e 120.

Va infine precisato che non esistono limiti nel partecipare a corsi FAD (Formazione a distanza).

Mi è sembrato utile scrivere questa breve informativa da comunicare a tutti i nostri associati del Gruppo Campano ORL, proprio per avvisare coloro che non avessero ancora assolto agli obblighi formativi 2014/2016, di provvedere avendo ancora i prossimi quattro mesi per recuperare quanto previsto dalle normative vigenti.

Si coglie l’occasione di ricordare che tra i principali compiti statutari della nostra Associazione vi è proprio quello di organizzare e pubblicizzare eventi ECM per i propri iscritti, per cui vi invitiamo a seguirci sul nostro sito e, con il cellulare, unendosi su Telegram (Rete ORL Campana) per conoscere le occasioni formative.

 

Luigi Sodano

Socio Fondatore Gruppo Campano ORL

Consigliere Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *